Skip to main content
Tempo di lettura: 8 minuti

È qualcosa che è successo a tutti noi. Stai sfogliando una rivista, senza prestare molta attenzione. Allora bam! Qualcosa attira la tua attenzione. Ma sei andato troppo oltre e devi tornare indietro di qualche pagina. E lì trovi una foto editoriale.

Potrebbe essere qualsiasi cosa. Una grande foto di moda editoriale stilizzata che occupa un’intera pagina. O forse una raccolta di foto editoriali di un mercato indiano o di un pub britannico. L’argomento potrebbe essere il cibo, o potrebbe essere l’industria cinematografica. Qualunque cosa sia, ha catturato la tua attenzione.

Una grande fotografia editoriale è impossibile da ignorare. Trasformerà uno skimmer occasionale in un lettore completamente coinvolto. Ha bisogno di saltare fuori dalla pagina ed esclamare il suo scopo. Lo stile deve essere distinto e il tema deve essere chiaro.

In questo articolo ci addentreremo nel mondo della fotografia editoriale. Spiegheremo cos’è la fotografia editoriale e a cosa deve pensare un fotografo editoriale.

fotografia editoriale - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog

Cos’è la Fotografia Editoriale?

La fotografia editoriale è l’arte di creare immagini per le pubblicazioni. Giornali, riviste e periodici hanno tutti bisogno di fotografie per accompagnare le loro storie. La fotografia editoriale e le immagini sono spesso importanti quanto le parole scritte.

Il ruolo del fotografo editoriale è quello di creare immagini che esprimano lo scopo dell’articolo. Questo potrebbe essere un lavoro di giornalismo che richiede immagini di vita reale. Oppure il soggetto può essere qualcosa di più concettuale, come la depressione o il passare del tempo.

La fotografia editoriale e la fotografia commerciale non devono essere confuse. La fotografia editoriale non riguarda la vendita di un prodotto . Si tratta di vendere una storia. Le foto editoriali devono essere chiare e concise. E le fotografie editoriali non devono solo corrispondere alla storia, ma devono anche elevarla.

L’editor fornirà un brief con cui lavorare. Sta poi al fotografo editoriale creare le immagini che si adattano alle parole dello scrittore. Gli editori possono sapere cosa vogliono, ma al fotografo viene data la libertà di esprimere le proprie idee. Non esiste uno stile per la fotografia editoriale. Il fotografo ha bisogno di interpretare la storia ed esprimerla a modo suo. Potrebbe essere attraverso la fotografia documentaria o creando una scena in uno studio. Le possibilità creative sono infinite.

fotografia editoriale 2 - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Oladimeji Odunsi

Stili di Fotografia Editoriale

Nessuno stile di fotografia si adatta a tutti gli editoriali. Prendi una copia di Vogue o Vanity Fair e vedrai una varietà di diversi generi fotografici sulle loro pagine.

Il brief influenzerà lo stile delle immagini editoriali finali. Un articolo su un recente evento politico richiederà uno stile più realistico . Un’intervista o un segmento di biografia potrebbe richiedere qualcosa di più vicino alla  fotografia di ritratto .

Alcune sessioni editoriali sono girate su set da studio finemente vestiti . Altri fotografi editoriali utilizzano luoghi reali per immagini editoriali più spontanee. Anche i modelli svolgono un ruolo importante nei servizi fotografici editoriali. Le immagini sono stilizzate e i modelli devono corrispondere allo stile delle riprese e della storia.

La pubblicazione per cui lavorano è un’altra cosa da considerare. Un editoriale per Vice differirà nello stile da quello che fanno i fotografi per Gardeners’ World Magazine.

Ogni pubblicazione vuole che i suoi editoriali si distinguano e siano unici. Le foto editoriali attirano per prime l’attenzione, quindi devono dare il tono. Le immagini devono essere una porta nell’articolo. Lo stile della fotografia editoriale deve connettersi con il contenuto.

Foto di Clarissa Carbungco - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Clarissa Carbungco

Lavorare con un brief nella fotografia editoriale

L’editor detterà il brief del fotografo editoriale . Il fotografo non potrà sempre scegliere il tema o il soggetto. L’editore assegnerà la storia. E il fotografo deve creare le immagini editoriali.

Ma non è così il 100% delle volte. A volte un fotografo crea una storia con parole e immagini. E questi articoli completi vengono venduti alle pubblicazioni e stampati per intero. Ma questo è più comune con il fotogiornalismo e la fotografia di viaggio .

Ma che il tema sia assegnato o proprio, lo scopo rimane lo stesso. Attieniti al brief. Anche se questa è la storia del fotografo, la sua intenzione deve essere chiara. Le loro immagini editoriali devono ritrarre i concetti all’interno della storia.

I fotografi editoriali devono essere di mentalità aperta e professionali. Un fotografo potrebbe non essere interessato allo skateboard. Ma se una pubblicazione ha bisogno di due pagine, allora dovranno rispolverare la macchina fotografica e iniziare a scattare.

Può sembrare restrittivo. Ma ai fotografi editoriali viene spesso dato molto controllo creativo. Gli viene dato un obiettivo da colpire. Ma decidono come colpire quel bersaglio.

Foto di Isi Parente - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Isi Parente

Navigare in breve nella fotografia editoriale

I brief editoriali spesso non sono così semplici come potrebbero sembrare. Se l’argomento principale sono i pomodori, la tua prima soluzione potrebbe essere quella di scattare dei bei pomodori maturi in un mercato. Ma i fotografi editoriali devono pensare in modo critico.

Cosa dice l’articolo sui pomodori? E come possono esprimere quelle idee nella loro fotografia editoriale? Il pomodoro è l’eroe o il cattivo del pezzo? Il pomodoro può essere un simbolo di vita sana. O forse è una pedina nella battaglia tra comprato in negozio e nostrano.

Gli editoriali sul cibo non riguardano solo gli oggetti che le persone hanno nel loro frigorifero. Riguardano lo stile di vita e la cultura. La cucina può raccontare una storia personale o una storia nazionale. È un filo nel tessuto della cultura umana e parte integrante della vita.

Dimentica la fotografia commerciale. Questa non è una pubblicità per i pomodori. Il fotografo editoriale ha bisogno di scavare in profondità e portare alla luce il vero significato del soggetto. Non si tratta di vendere prodotti, si tratta di raccontare una storia e rappresentare un concetto.

Foto di Markus Spiske - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Markus Spiske

Concetti nella fotografia editoriale

La fotografia editoriale di moda è il posto migliore per iniziare ad esplorare il pensiero concettuale.

Conosciamo tutti le immagini delle modelle che si pavoneggiano sulle passerelle alle sfilate di moda. I vestiti che indossano spesso sembrano estremi o divertenti per le persone al di fuori del settore della moda. Non sono i vestiti che ti metteresti per andare al negozio.

Ma i designer non stanno vendendo particolari capi di abbigliamento, stanno presentando concetti. I vestiti da passerella non sono in vendita. Ma le idee che esprimono vengono filtrate nella moda da strada.

Dagli anni ’90, l’industria della moda si è allontanata dalla pubblicità tradizionale. I marchi ora hanno un approccio senza logo alla fotografia di moda editoriale. Non si tratta più di vestiti, ma di stile di vita.

Se sfogli una copia di Vogue, non è solo un carico di pubblicità. Non vedrai un cartellino del prezzo su un’immagine editoriale. E potresti avere difficoltà a vedere a quale marchio appartiene l’editoriale. Ma l’immagine è potente e sorprendente. E, nella fotografia editoriale, possono includere molti marchi in una foto.

Ma non solo moda e cibo. Il fotografo editoriale ha bisogno di pensare concettualmente, non importa quale sia il brief.

Foto di Alvin Balemesa - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Alvin Balemesa

Immagini in Fotografia Editoriale

Un’immagine dipinge più di mille parole. È un cliché, ma con la fotografia editoriale non potrebbe essere più accurato.

I fotografi editoriali usano il linguaggio visivo per raccontare una storia avvincente. Le loro foto editoriali sono ricche di immagini. Ogni piccolo dettaglio è deliberato e considerato. Un editoriale può richiedere solo un’immagine, quindi quell’immagine deve dire tutto.

I fotografi sfruttano immagini e simboli associati ai loro soggetti. È importante evitare luoghi comuni e stereotipi. Se l’argomento è Parigi, usare un’immagine della Torre Eiffel potrebbe essere un po’ irritante. Invece, un set potrebbe essere decorato nello stile di una brasserie francese.

Queste associazioni di parole si intrecciano attraverso la nostra storia culturale. Un singolo oggetto può ricordarci una scena di un film o di un libro che abbiamo letto. Il modo in cui una stanza è illuminata può trasportarci in un altro periodo dell’anno.

Anche le posizioni hanno questo effetto. Alcune scene possono evocare ricordi o avere associazioni con stili di vita o culture.

Foto di Farhan Abas 1 - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Farhan Abas

Budget nella fotografia editoriale

Le commissioni editoriali sono ottime per il portfolio di un fotografo . Ma non sono grandi filatori di denaro. I budget per la fotografia editoriale e i budget per la fotografia commerciale sono piuttosto diversi.

I budget per gli editoriali sono spesso piccoli, soprattutto rispetto alle campagne pubblicitarie. Le pubblicazioni commissionano editoriali e non hanno molti soldi con cui giocare.

Il budget limitato spingerà la creatività del fotografo. Hanno meno tempo in studio e meno accessori. Le abilità e le tecniche della fotografia editoriale devono compensare la mancanza di finanze.

I budget più piccoli significano anche commissioni più basse per il fotografo. Ma non è solo questione di soldi. Gli editoriali pubblicati sono un’ottima visibilità e possono portare a concerti più remunerativi.

Foto di Kyle Cleveland - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Kyle Cleveland

Attrezzatura necessaria per la fotografia editoriale

I fotografi editoriali devono avere l’attrezzatura giusta. Di nuovo, questo fa parte della loro preparazione. Hanno bisogno di sapere quale attrezzatura portare in studio o nel luogo.

Il pezzo principale dell’attrezzatura è la fotocamera. Molti fotografi preferiscono una reflex digitale full frame per questo tipo di lavoro. Sono ottime fotocamere per lavori editoriali. Sono affidabili, robusti e la qualità dell’immagine è superba. Le reflex digitali Nikon e Canon hanno anche una vasta selezione di obiettivi .

Con un servizio fotografico in studio editoriale, ci saranno luci e oggetti di scena. Il fotografo editoriale ha bisogno di un’immagine chiara del set nella sua testa prima di arrivare. Ciò significa che hanno bisogno di tutti gli oggetti di scena preparati.

Per molti scatti editoriali, è necessario un treppiede . Dà al fotografo più libertà per ottenere le immagini editoriali di cui ha bisogno. Avranno una maggiore flessibilità di esposizione se l’illuminazione è un problema.

Foto di Rock Staar - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Rock Staar

Prepararsi per uno scatto in Fotografia Editoriale

I fotografi editoriali devono essere preparati quando si tratta di editoriali fotografici. La pianificazione deve essere fatta e devono sapere di cosa hanno bisogno il giorno delle riprese. Il tempo in studio sarà limitato, quindi devono essere pronti per ottenere gli scatti di cui hanno bisogno.

La preparazione è fondamentale. Il concetto deve essere chiaramente definito e ognuno deve conoscere il proprio ruolo. Il fotografo editoriale non sarà l’unico sul set. La loro potrebbe essere un’intera squadra di persone. E tutti prendono la direzione dal fotografo.

Potrebbero esserci comò, modelle e truccatori. Con molte persone sul set, potrebbe trasformarsi in caos. In qualità di direttore creativo, il fotografo deve avere il controllo. Questo non significa urlare e dare ordini alle persone. Devono assicurarsi che tutti sappiano cosa devono fare.

Se il servizio fotografico editoriale è in location , ci saranno problemi logistici da considerare. Il personale avrà bisogno di mezzi di trasporto e non puoi garantire che il tempo non cambierà.

Se le immagini editoriali sono più documentaristiche o spontanee, non ci sarà così tanto personale di supporto. Ma la preparazione è ancora importantissima. Il fotografo deve conoscere la sua storia e avere un’idea precisa di ciò che vuole catturare.

Foto di STIL Classics 818x1024 - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog

Licenza in Fotografia Editoriale

Le licenze per la fotografia editoriale e commerciale sono diverse. Se un fotografo editoriale concede in licenza le foto per un editoriale, non può utilizzarle per uso commerciale. Non possono riciclare le foto di un editoriale pubblicato per la fotografia pubblicitaria. È vero anche se è per la stessa pubblicazione.

Poiché gli editoriali tendono ad essere più schietti e spesso coinvolgono membri del pubblico, non sono richiesti moduli di liberatoria. I moduli di liberatoria del modello sono necessari solo se una foto viene utilizzata per la fotografia commerciale.

Le foto con licenza editoriale possono essere successivamente utilizzate come foto d’archivio . E le pubblicazioni possono utilizzare foto in stile editoriale da siti Web di immagini stock per scopi editoriali. Ma non possono usare le immagini commerciali in questo modo.

Foto di Gemma Chua Tran - Che cos'è la fotografia editoriale?  blog
Foto di Gemma Chua-Tran

Conclusione

Spero che questo articolo abbia fatto luce sul mondo della fotografia editoriale. Non è fotografia commerciale e non è fotogiornalismo. La fotografia editoriale è una disciplina a sé stante.

Per scattare fotografie editoriali, gli editori non hanno grandi budget. Ma danno al fotografo una grande quantità di libertà creativa. I fotografi editoriali usano il loro linguaggio visivo per migliorare gli articoli con cui lavorano.

C’è un brief editoriale da rispettare, ma le regole sono allentate. Un editoriale di fotografia può essere altamente concettuale o sincero. I dettagli sono nel controllo del fotografo.