Il tuo occhio dominante: sapere qual'è Skip to main content
Tempo di lettura: 4 minuti

Sapevi che uno dei tuoi occhi è più dominante dell’altro?

L’occhio dominante.

Questo articolo mostrerà come usare il tuo occhio dominante può aiutarti a creare composizioni migliori e migliorare la tua fotografia!

Cos’è un occhio dominante?

Gli umani sono caratterizzati con un tratto chiamato dominanza oculare. Significa che uno dei nostri occhi è più forte dell’altro. E quell’occhio più forte fornisce un grado leggermente maggiore di input alla parte visiva del tuo cervello.

Nello stesso modo in cui siamo dominanti della mano destra o dominanti della mano sinistra, siamo o dominanti dell’occhio destro o dominanti dell’occhio sinistro.

Detto questo, è possibile avere una dominanza oculare mista (alternata). In tal caso, i tuoi occhi a turno sono dominanti.

Come funziona la dominanza degli occhi

La parte del nostro cervello che elabora le informazioni visive (la corteccia visiva) ha strisce di neuroni (cellule nervose) chiamate colonne oculari dominanti.

Queste bande di neuroni rispondono preferenzialmente all’input da un occhio o dall’altro. Dipende dalle informazioni. Questo è importante per la nostra visione binoculare.

Ma la “plasticità” in queste colonne oculari dominanti suggerisce che questa dominanza oculare può essere variabile. Alcune persone scoprono che il loro dominio oculare si alterna o è difficile da determinare.

occhio dominante Il tuo occhio dominante: sapere qual'è per una fotografia migliore

Come capire il tuo occhio dominante

Quando guardi un oggetto, usi entrambi gli occhi. Usi sia il tuo occhio dominante che il tuo occhio non dominante.

I tuoi occhi non creano un’immagine mescolando due viste dello stesso oggetto. Vedi un oggetto con il tuo occhio dominante e l’altro occhio funge da supporto.

Ci sono modi semplici per capire il tuo occhio dominante. Segui questo semplice test della vista per scoprire quale dei tuoi occhi è dominante.

Test di dominanza degli occhi

Ricorda, la dominanza oculare e la manualità (la tua mano dominante) non sono direttamente correlate. Ma sono significativamente associati.

Segui questi passaggi per determinare il tuo occhio dominante:

  1. Allunga le braccia davanti a te.
  2. Allarga i palmi in fuori.
  3. Unisci le mani per formare un triangolo con le dita e i pollici.
  4. Guarda attraverso questo buco un oggetto fisso, come un quadro su un muro.
  5. Per prima cosa, guarda l’oggetto usando entrambi gli occhi.
  6. Quindi chiudi l’occhio sinistro. L’oggetto nel triangolo si muove? Se lo fa, il tuo occhio destro è dominante.
  7. Ricontrolla. Guarda di nuovo l’oggetto con entrambi gli occhi
  8. Chiudi l’occhio destro. L’oggetto nel triangolo si muove? Se lo fa, il tuo occhio sinistro è dominante.

Se il triangolo si sposta alla stessa distanza con entrambi gli occhi, potresti avere una dominanza oculare mista.

Perché è utile usare il tuo occhio dominante

Conoscere e usare il tuo occhio dominante è utile per molte attività. È particolarmente utile quando si determinano le posizioni precise delle cose… come sparare con precisione a bersagli come nel tiro con l’arco.

E, naturalmente, questo si traduce nello scattare foto. L’uso dell’occhio dominante per guardare attraverso il mirino della fotocamera consente di comporre immagini migliori. Il tuo occhio dominante ti darà un’anteprima più precisa dello scatto che stai scattando.

L’uso dell’occhio non dominante può far sì che alcuni dettagli vengano leggermente spostati o non esattamente nella posizione desiderata nell’inquadratura. Immagina di inquadrare una scena o di posizionare elementi essenziali al centro senza una precisione totale.

Se non stai facendo tutto pronto, assicurati di usare l’occhio dominante la prossima volta che scatti delle foto. È fondamentale se utilizzi le  linee guida,  la sezione aurea o la regola dei terzi  per posizionare i punti di interesse.

Vuoi che il posizionamento del soggetto sia accurato nelle foto. Ma c’è un vantaggio nel fotografare con il tuo occhio non dominante.

Vantaggi dell’uso dell’occhio non dominante

Ho provato a scattare prima con il mio occhio dominante (a destra) e poi con il mio occhio non dominante (a sinistra). All’inizio non ho trovato alcuna differenza. Scatto automaticamente con l’occhio dominante perché sono destrorso.

Ma poi volevo usare la mia visione periferica, per tenere d’occhio mentre guardavo attraverso il mirino  con il mio occhio dominante. Ho trovato impossibile farlo con il mio occhio non dominante.

Puoi provarlo tu stesso. Tieni entrambi gli occhi aperti e alternali. Potresti scoprire che il tuo occhio dominante ripete l’immagine esatta che vedi, rendendo molto difficile la visione periferica.

Usando il mio occhio non dominante nel mirino, posso ancora fotografare una scena. Ma posso anche vedere il mondo fuori dall’inquadratura della mia macchina fotografica con il mio occhio dominante.

Sì, forse questo non è necessario per alcuni, come i  fotografi paesaggisti . Ma se scatti fotografie di strada , può essere utile scattare e guardare l’ambiente circostante contemporaneamente. Tutto dipende dal tuo stile di scattare foto.

occhio dominante
occhio dominante

Conclusione

Sapere quale occhio è dominante ti assicura di prendere le composizioni più accurate. Questo è importante dal punto di vista tecnico e creativo per catturare la foto che immagini.

Ma ci sono casi in cui usare il tuo occhio non dominante per scattare foto è utile. Ti permette di vedere la scena mutevole nel mondo intorno a te. E usare il tuo occhio dominante per la visione periferica può aiutarti ad anticipare i colpi.

Dovrai determinare quando concentrarti sulla composizione o sull’anticipazione di uno scatto. Ma non aver paura di sperimentare usando sia il tuo occhio dominante che l’occhio non dominante quando scatti le foto!